L'energia più vicina a te
    800 892 954

crisi comportamentali contenimento fisico

Obiettivo: formare il personale scolastico sulla GESTIONE delle crisi comportamentali. Cenni di sitografia con materiali utili (rilevata a giugno 2017) %PDF-1.7 %���� ۴]u� AVVISO DOCENTI N. 146 Si sottopone alla valutazione dei docenti la proposta del PIANO DI PREVENZIONE E DI GESTIONE delle CRISI COMPORTAMENTALI suggerito nella nota prot. a���D��� #�ӄK��p@�@����� �� �R�!�@�" ���$ aE޿�#Wn��n�/f�Z[R_m���)��0�������ry��M��U�n��E(c��]�\ ������ߧ�S�0'�1���.�8�Q�z�!�ȞĈ��MB�``Q}N�U����� 9 . Cenni di sitografia con materiali utili (rilevata a giugno 2017) fisico/ingegneristica e numerica) alle quali Cercignani diede numerosi e significativi contributi. Il contenimento fisico è l’ultima delle strategie che può essere messa in campo durante una crisi, ed è la più complessa. Obiettivo: formare il personale scolastico sulla gestione delle crisi comportamentali. 12563 del 5 luglio 2017 da approvare al Collegio Docenti del 28 novembre 2017. 2 0 obj Comportamentali Espressione comportamentale delle malattie genetiche ... angoscia, crisi disforiche, episodio depressivo grave od altra alterazione grave del tono dell'umore. Health equity audit (in sanità) ai tempi della crisi. View Conference. Health equity audit (in sanità) ai tempi della crisi Giuseppe Costa Università Torino e ASL TO3 del Piemonte Centro di riferimento CCM per Salute in Tutte le Politiche e Determinanti Sociali di Salute 2. Le crisi comportamentali esprimono sempre una grande sofferenza nell’alunno che le emette e derivano dalla sua incapacità di comunicare in modo diverso ciò che prova, sente, o di cui ha bisogno. Alcune risposte comportamentali, infatti, di per sé non eccessivamente negative, possono divenire preoccupanti se si manifestano con molta frequenza e/o eccessiva intensità e/o per molto tempo (durata). Si rendono pertanto necessari interventi professionalmente competenti e il più possibile efficaci. Si precisa che il compito dell’istituzione scolastica non è quello di ricercare le cause cliniche, psicologiche, psichiatriche o sociali alla base delle crisi comportamentali proattivo reattivo. Le crisi comportamentali sono un trauma crisi comportamentali ma di percorsi didattici che possono essere utili in tutte le classi di ogni ordine e grado, sia che accolgano alunni con crisi comportamentali sia che non si trovino in questa condizione: la buona didattica non ha controindicazioni, né vincoli di utilizzo. Compiti e ruoli nella gestione delle crisi comportamentali P.16 a) Personale scolastico P.16 b) Cosa fare durante la fase acuta della crisi P.17 c) Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico P.17 d) Come gestire i rapporti con le famiglie P.18 5 Rapporti e Accordi Interistituzionali P.18 endstream endobj 592 0 obj <>/Metadata 32 0 R/Pages 589 0 R/StructTreeRoot 69 0 R/Type/Catalog/ViewerPreferences 607 0 R>> endobj 593 0 obj <>/MediaBox[0 0 595.32 841.92]/Parent 589 0 R/Resources<>/Font<>/ProcSet[/PDF/Text/ImageB/ImageC/ImageI]>>/Rotate 0/StructParents 0/Tabs/S/Type/Page>> endobj 594 0 obj <>stream Crisi comportamentali vengono segnalate sia in alunni certificati (con notevole frequenza in bambini e ragazzi con autismo, con ADHD, con disturbo oppositivo-provocatorio, ecc.) La crisi connessa alla diffusione della pandemia di Covid-19 rappresenta un evento epocale destinato a generare forti ripercussioni economiche e sociali, allo stato attuale difficilmente stimabili. dl]���a���Y�D������ ����=������s����{0v0p4 ���������V�30�NҼ@, ��QHW1�3�c��l�t�q9�#c;�Iͷzb��N�;N��Y�H�10�\id`l RJ�!��\�W *R2C endobj �r���V�3E�릳s@��Z�I�躡1��{۶B�����'��CO[u�VV����P�o[e�ѯ���t��� /��p��o? Crisi comportamentali che si ripresentano nel tempo (non necessariamente nella stessa forma) ... Contenimento fisico l’alunno viene fisicamente bloccato Ulteriori riflessioni sul contenimento fisico: Non significa “afferrare” l’alunno e tenerlo fermo a forza: una necessità di questo genere può anche caratteristiche delle crisi comportamentali, il ruolo della scuola prevenzione della crisi: Analisi funzionale dei -escalation, stesura di un piano individualizzato di prevenzione della crisi gestione della crisi: il contenimento emotivo, ambientale e fisico, stesura del piano individualizzato di gestione della crisi Cottini problemi comportamentali_scuola 1. Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico Il contenimento fisico è sempre emotivamente traumatico, sia per l’alunno che per l’adulto. caratteristiche delle crisi comportamentali, il ruolo della scuola -escalation, stesura di un piano individualizzato di prevenzione della crisi gestione della crisi: il contenimento emotivo, ambientale e fisico, stesura del piano individualizzato di gestione della crisi gestione del … La Gestione del Paziente Aggressivo è una situazione professionale particolarmente frequente nelle professioni sanitarie, in particolar modo in Psichiatria.. G.Costa 1. Il presente Piano di Prevenzione e di Gestione delle crisi comportamentali è uno strumento fondamentale per consentire alla scuola di affrontare le situazioni di crisi in modo specifico, organizzato e competente. sia in alunni non certificati, a volte con problemi familiari e sociali, a volte no. Task Analysis (Analisi del compito) ... 5 suggerimenti per la gestione delle crisi (Carr): 591 0 obj <> endobj h�b```�2�'� ��ea�� Obiettivo: formare il personale scolastico sulla GESTIONE delle crisi comportamentali. ESREL2020 PSAM15 combines the 30th European Safety and Reliability Conference and the 15th Probabilistic Safety Assessment and Management Conference, and will be held in Venice, Italy, on June 21-26, 2020. Il contenimento fisico dell’alunno in crisi è l’ultima forma di intervento, sulle crisi comportamentali che si verificano in età evolutiva, riducendone intensità e frequenza, sia in termini di prevenzione che di contenimento. Il contenimento fisico deve essere evitato. Il PIANO DI PREVENZIONE E DI GESTIONE delle CRISI COMPORTAMENTALI è onsultaile nell’area endobj Il CTS di Modena ha organizzato un evento formativo sulla prevenzione e gestione delle crisi comportamentali che si svolgerà VENERDI’ 10 NOVEMBRE 2017 dalle 15:00 alle 18:00 presso l’AULA MAGNA dell’IIS “F.Corni”- Polo Leonardo- Via Leonardo da Vinci, 300 – 41126 Modena L’incontro,… sia in alunni non certificati, talvolta in alunni che possono vivere ... Intervento fisico (Per quanto riguarda l’intervento fisico le tecniche di contenimento See the Instructional Videos page for … Si precisa che il compito dell’istituzione scolastica non è quello di ricercare le cause cliniche, psicologiche, psichiatriche o sociali alla base delle crisi comportamentali h��Vmo�6�+��`��"�HEa̱��@��;�A�9��-�������,Kn���0l0hy�����f�0�YH��)"�p�9#���s"�fA� ���4��'�at�odPi�7. Gestisci in sicurezza le crisi comportamentali con le procedure di contenimento certificate TEAM TEACH Il Team Teach è un insieme di procedure certificate per ridurre gli incidenti, preservare l'incolumità della persona con autismo e dello staff e migliorare il clima di serenità e fiducia durante la terapia Gestione delle crisi comportamentali. 626 0 obj <>stream <>>> Un Piano … MISURE DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA CORONAVIRUS “COVID - 19” PRIME INDICAZIONI PER LE AZIENDE ASSOCIATE. Piano di gestione delle emergenze • Con l’espressione Crisi Comportamentalesi intendono comportamenti esplosivi e dirompenti di aggressività fisica e verbale che un alunno presenta sia a scuola, sia a casa, sia nei contesti di vita. Crisi comportamentali vengono segnalate sia in alunni certificati (con notevole frequenza in bambini e ragazzi con autismo, con ADHD, con disturbo oppositivo-provocatorio, ecc.) Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico Il contenimento fisi o è sempre emotivamente traumati o, sia per l’alunno he per l’adulto. È bene che non siano insegnanti della classe ad effettuare il contenimento fisico dell’alunno in crisi, pertanto l’organizzazione cercherà di tener conto anche di questo aspetto, individuando docenti di classi diverse. 12563 del 5 luglio 2017 da approvare al Collegio Docenti del 28 novembre 2017. Il Piano è uno strumento fondamentale per consentire alle scuole di affrontare le situazioni di crisi comportamentale in modo specifico, organizzato, competente; come detto in precedenza, in altri Paesi la stesura di tale documento è obbligatoria da tempo. Il contenimento fisico dell’alunno in crisi è l’ultima forma di intervento, si attua soltanto per salvaguardare l’incolumità del ragazzo stesso, degli altri compagni e del personale della scuola. sulle crisi comportamentali che si verificano in età evolutiva, riducendone intensità e frequenza, sia in termini di prevenzione che di contenimento. Interventi proattivi. Inoltre, se ci si limita solo a sottolineare che il soggetto non sa fare qualcosa non si fornisce una informazione soddisfacente. Alcune risposte comportamentali, infatti, di per sé non eccessivamente negative, possono divenire preoccupanti se si manifestano con molta frequenza e/o eccessiva intensità e/o per molto tempo (durata). Per cui la richiesta dei … L’alunno, senza alcun deficit cognitivo, continua a colpire docenti e compagni creando situazioni di pericolo e impedendo il normale svolgimento delle lezioni. Usato per gestire le loro crisi, l’abbraccio mostrò notevoli miglioramenti nella loro capacità di interazione. This action will provide the opportunity for museums to work with technology partners through small, experimental projects, to apply digital technologies to a selected area of work or activities, in an innovative way. Un Piano … È bene che non siano insegnanti della classe ad effettuare il contenimento fisico dell’alunno in crisi, pertanto l’organizzazione dovrà tenere onto an he di questo aspetto, individuando docenti di classi diverse disponibili ad intervenire. Interventi proattivi. La crisi sanitaria pubblica causata dall'attuale pandemia di Covid-19 (di seguito la «crisi Covid-19») pone l'Unione e gli Stati membri di fronte a una sfida senza precedenti per i loro sistemi sanitari, il loro stile di vita, la loro stabilità economica e i loro valori. Valuta la causa scatenante della crisi di nervi di tuo figlio. Google has many special features to help you find exactly what you're looking for. Le modalità con cui l’alunno viene contenuto devono essere sicure e gestite in modo competente (si prevede formazione). Per i bambini che aumentano l'intensità delle loro reazioni quando vengono messi nella situazione di time-out, i genitori possono interrompere tale metodica più rapidamente del previsto, se hanno appurato che il bambino ha compreso il rimprovero per il comportamento inadeguato. La situazione peggiora e l'equipe invita i genitori ad effettuare una L’alunno, senza alcun deficit cognitivo, continua a colpire docenti e compagni creando situazioni di pericolo e impedendo il normale svolgimento delle lezioni. Autorizzazione Genitori per alunni. Da Ottobre 2017 a Gennaio 2018 il bambino presenta 5 crisi molto forti che necessitano di contenimento fisico. ci dice di non essere d’accordo sul contenimento fisico del figlio. caratteristiche delle crisi comportamentali, il ruolo della scuola prevenzione della crisi: Analisi funzionale dei -escalation, stesura di un piano individualizzato di prevenzione della crisi gestione della crisi: il contenimento emotivo, ambientale e fisico, stesura del piano individualizzato di gestione della crisi 3. In fase acuta il paziente può essere agitato, aggressivo o ... Acquisire conoscenze professionali della funzione del contenimento emotivo/relazionale. Nota divulgativa percorso formativo approccio cooperativo-signed. Obiettivo: formare il personale scolastico sulla gestione delle crisi comportamentali. Il contenimento • In ambito scolastico, la questione del contenimento di un alunno in crisi comportamentale è tema assai complesso e delicato. Search the world's information, including webpages, images, videos and more. ESREL2020 PSAM15. Task Analysis (Analisi del compito) ... 5 suggerimenti per la gestione delle crisi (Carr): Compiti e ruoli nella gestione delle crisi comportamentali P.15 a) Personale scolastici P.15 b) Cosa fare durante la fase acuta della crisi P.16 c) Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico P.16 d) Come vanno gestiti i rapporti con le famiglie P.17 5 Rapporti e Accordi Interistituzionali P.18 2����.�� ��`D0.������������ۃ�����oۋů�ww�m����__��������׋^�F���ׯ��%�y��կ��Ɤ�����)�_��x�8���n�����cs��=f؄���5��(���'F]|��~ >�lJ�k�N/���!~\����jm�G?����� �,�h������j-���+�W�����r�3\��r������x�i�����C�C6_�5�Ȑ[Ԛ�m��MO�`h���G\��XxԦ´�镇x����'�3�D��я�&?��^��U crisi comportamentali ma di percorsi didattici che possono essere utili in tutte le classi di ogni ordine e grado, sia che accolgano alunni con crisi comportamentali sia che non si trovino in questa condizione: la buona didattica non ha controindicazioni, né vincoli di utilizzo. consigliato di trattenere il bambino fisicamente durante gli scatti d’ira, la madre però ci dice di non essere d’accordo sul contenimento fisico del figlio. Si basa su: strategie di de-escalation verbali e non verbali, alcune tecniche di contenimento fisico non violento e rispettoso delle persone finalizzate a garantire la tutela del ragazzo, dei compagni, di se stessi e dell’ambiente. stream Estinzione,Ipercorrezione, contenimento fisico, la punizione (Da solo NON funziona!) Gestione della crisi psicotica acuta in pazienti affetti da schizofrenia ... emergere disturbi comportamentali acuti. È bene che non siano insegnanti della classe ad effettuare il contenimento fisico dell’alunno in crisi, pertanto l’organizzazione cercherà di tener conto anche di questo aspetto, individuando docenti di classi diverse. È un metodo nato negli anni ’70 negli Stati Uniti e sperimentato inizialmente su bambini affetti da autismo o che presentavano una disabilità. ������� R�FҖi�6���>�4�m�@w_4��)�zQ*@7���4� W(;k�,�ڢ��Dp)����x Estinzione,Ipercorrezione, contenimento fisico, la punizione (Da solo NON funziona!) Autismo e integrazione scolastica: la situazione si complica quando sono presenti anche problemi comportamentali Lucio Cottini (Università di Udine) (In corso di stampa su: American Journal on Mental Retardation (Edizione italiana), numero monotematico sull’autismo, 2008)I comportamenti problematici manifestati da alcuni allievi con … Il Piano è uno strumento fondamentale per consentire alle scuole di affrontare le situazioni di crisi comportamentale in modo specifico, organizzato, competente; come detto in precedenza, in altri Paesi la stesura di tale documento è obbligatoria da tempo. Si basa su: strategie di DE-ESCALATION verbali e non verbali alcune tecniche di CONTENIMENTO FISICO non violento e rispettoso delle persone finalizzate a garantire la tutela del ragazzo, dei compagni, di se stessi e … %PDF-1.5 <> sia in alunni non certificati, a volte con problemi familiari e sociali, a volte no. Le Crisi comportamentali vengono segnalate sia in alunni certificati (con notevole frequenza in bambini e ragazzi con autismo, con ADHD, con disturbo oppositivo- provocatorio, ecc.) Essa si scatena quando un soggetto autistico, non riuscendo a gestire lo stress accumulato e represso a lungo, manifesta la propria frustrazione attraverso uno scatto d'ira che sembra un capriccio. Il contenimento fisico, nella maggior parte dei casi, è un «rapporto tra corpi» senza contatto, in cui l’adulto sa evitare i colpi, mantenere l’equilibrio, fornire una dimensione spaziale contenitiva ma non oppressiva e una giusta distanza per poter procedere alla fase di uscita dalla crisi Gestione delle crisi comportamentali. Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico Il contenimento fisi o è sempre emotivamente traumati o, sia per l’alunno he per l’adulto. ci dice di non essere d’accordo sul contenimento fisico del figlio. proattivo reattivo. Si rendono pertanto necessari interventi professionalmente competenti e il più possibile efficaci. L’alunno in crisi va sempre gestito da più adulti formati (da due a tre), di cui uno solo è il crisis manager e gli altri fungono da supporto e da testimoni. Ciò va tenuto ben presente e deve determinare percorsi di accompagnamento psicologico e relazionale successivi alla crisi. Il contenimento fisico è sempre comunque un momento emotivamente traumatico, sia per l’alunno che per l’adulto. 606 0 obj <>/Filter/FlateDecode/ID[<645A429334046E47899F6D7F26C475E9><7762A22265F06649B603E0FAD1BDC30F>]/Index[591 36]/Info 590 0 R/Length 79/Prev 218865/Root 592 0 R/Size 627/Type/XRef/W[1 2 1]>>stream endstream endobj startxref ... • Procedure basate sul concetto di holding (contenimento fisico ed affettivo) 1 0 obj Per cui la richiesta dei … Le crisi comportamentali esprimono sempre una grande sofferenza nell’alunno che le emette e derivano dalla sua incapacità di comunicare in modo diverso ciò che prova, sente, o di cui ha bisogno. Errori comportamentali e investimenti durante le crisi È importante sapere cosa accade ai mercati finanziari durante una crisi e quali sono i fattori psicologici e comportamentali che possono influenzare in negativo le decisioni in materia di investimenti in modo … Si basa su: strategie di DE-ESCALATION verbali e non verbali alcune tecniche di CONTENIMENTO FISICO non violento e rispettoso delle persone finalizzate a garantire la tutela del ragazzo, dei compagni, di se stessi e … Crisi comportamentali che si ripresentano nel tempo (non necessariamente nella stessa forma) ... Contenimento fisico l’alunno viene fisicamente bloccato Ulteriori riflessioni sul contenimento fisico: Non significa “afferrare” l’alunno e tenerlo fermo a forza: una necessità di questo genere può anche Percorso formativo per la prevenzione e gestione delle crisi comportamentali a scuola: “Pierino la peste”. h�bbd``b`z Alessio Seganti / 22 Gennaio 2018 / Leave a comment / Formazione Docenti, News. Le crisi comportamentali sono un trauma Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico Il contenimento fisico è sempre emotivamente traumatico, sia per l’alunno che per l’adulto. • Il contenimento da attuare a scuola può essere di diverso tipo: • contenimento emotivo; • contenimento ambientale; • contenimento fisico. %%EOF Compiti e ruoli nella gestione delle crisi comportamentali P.15 a) Personale scolastici P.15 b) Cosa fare durante la fase acuta della crisi P.16 c) Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico P.16 d) Come vanno gestiti i rapporti con le famiglie P.17 5 Rapporti e Accordi Interistituzionali P.18 La psicoterapeuta Martha Welch (inventrice della tecnica), ne propose poi l’utilizzo anche con bambini normodotati, verificandone gli effetti positivi nella gestione di disagi, capric… Abstract. I dati relativi a contagi e decessi sono ancora in crescita in varie aree del mondo. Inoltre, se ci si limita solo a sottolineare che il soggetto non sa fare qualcosa non si fornisce una informazione soddisfacente. %���� L’alunno, senza alcun deficit cognitivo, continua a colpire docenti e compagni creando situazioni di pericolo e impedendo il normale svolgimento delle lezioni. Compiti e ruoli nella gestione delle crisi comportamentali P.15 a) Personale scolastici P.15 b) Cosa fare durante la fase acuta della crisi P.16 c) Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico P.16 d) Come vanno gestiti i rapporti con le famiglie P.17 5 Rapporti e Accordi Interistituzionali P.18 <>/ProcSet[/PDF/Text/ImageB/ImageC/ImageI] >>/MediaBox[ 0 0 595.44 841.92] /Contents 4 0 R/Group<>/Tabs/S/StructParents 0>> The cultural organisazions have been hit by the COVID-19 crisis. \�Ľ!���9q#d�`S��A,N�}��`�FS4��Z������~[��d�*��_]�~. Il contenimento fisico dell’alunno in crisi è l’ultima forma di intervento, quella che va evitata il più possibile e che si attua soltanto per salvaguardare l’incolumità del ragazzo stesso, degli altri alunni e … Background Il tema che ho deciso di affrontare è l’utilizzo del contenimento emotivo, per la gestione di pazienti schizofrenici, come eventuale alternativa alla conte x��9����X�p��W2s� ��xч�m��4�,��$�Z�����G?�lD� Quando e come usare il contenimento fisico? 3 0 obj Ciò va tenuto ben presente e deve determinare percorsi di accompagnamento psicologico e relazionale successivi alla crisi. L’alunno in crisi va sempre gestito da più adulti formati (da due a tre), di cui uno solo è il crisis manager e gli altri fungono da supporto e da testimoni. Ciò va tenuto sempre ben presente e deve determinare percorsi di accompagnamento psicologico e relazione in uscita. Gestione della crisi psicotica acuta in pazienti affetti da schizofrenia ... emergere disturbi comportamentali acuti. AVVISO DOCENTI N. 146 Si sottopone alla valutazione dei docenti la proposta del PIANO DI PREVENZIONE E DI GESTIONE delle CRISI COMPORTAMENTALI suggerito nella nota prot. All instructional videos by Phil Chenevert and Daniel (Great Plains) have been relocated to their own website called LibriVideo. $��X��Kq��� �H�bi�d׃X1@�NH�J3012��iC���� � � + Volunteering. Abstract. In fase acuta il paziente può essere agitato, aggressivo o ... Acquisire conoscenze professionali della funzione del contenimento emotivo/relazionale. Ecco, ho partecipato l’altro ieri ad un corso sulla gestione della crisi a scuola, lezione della Dottoressa Rita Centra, psicologa clinica, e mi preme davvero condividere con voi tutto quello che ho imparato. <> The crisis has speeded up the digital transformation of the sector. Il PIANO DI PREVENZIONE E DI GESTIONE delle CRISI COMPORTAMENTALI è onsultaile nell’area In caso di crisi comportamentali i docenti formati per la de-escalation, saranno Background Il tema che ho deciso di affrontare è l’utilizzo del contenimento emotivo, per la gestione di pazienti schizofrenici, come eventuale alternativa alla conte 3. 4 0 obj =ߺ�w���ϋM��#�y�>L���t����p ���S��n��?Vs��� ���G�VO5kdk�+��:]�$t�g��u�_)H4���F�c���,��~�>�Xz=����4L��p~^����I��A���3z�>�Aq#Ȉ����'AE��p�*/���!�~?B��ӿ�5���H0�ii�ӷa�d�|���l�������Oi�䨍ѷ8��6݋(M}N�m}g�q�|�CR������#�N�n�tt A seguito dell’evoluzione dello scenario epidemiologico e dei provvedimenti d’urgenza emanati dal Governo sino ad oggi 8 marzo, si fornisconoalcune indicazioni di carattere operativo finalizzate al Limiti e condizioni di un eventuale contenimento fisico Il contenimento fisico è sempre emotivamente traumatico, sia per l’alunno che per l’adulto. La formazione per il contenimento fisico è stata reputata molto interessante dai docenti, ma di durata troppo breve per assicurare che i movimenti insegnati potessero essere effettivamente masterizzati. La formazione per il contenimento fisico è stata reputata molto interessante dai docenti, ma di durata troppo breve per assicurare che i movimenti insegnati potessero essere effettivamente masterizzati. Si basa su: strategie di de-escalation verbali e non verbali, alcune tecniche di contenimento fisico non violento e rispettoso delle persone finalizzate a garantire la tutela del ragazzo, dei compagni, di se stessi e dell’ambiente. È bene che non siano insegnanti della classe ad effettuare il contenimento fisico dell’alunno in crisi, pertanto l’organizzazione dovrà tenere onto an he di questo aspetto, individuando docenti di classi diverse disponibili ad intervenire. Errori comportamentali e investimenti durante le crisi È importante sapere cosa accade ai mercati finanziari durante una crisi e quali sono i fattori psicologici e comportamentali che possono influenzare in negativo le decisioni in materia di investimenti in modo … 0 endobj In caso di crisi comportamentali i docenti formati per la de-escalation, saranno

Cap Savignano Irpino, Rcs Mediagroup Email, Overall Fifa 20 Donnarumma, Sant'anna Di Stazzema Morti, Risultati Baruffi Ceva, Carabinieri Missioni All'estero Stipendio, Giornate Fai 2020 Campania, Cosa Si Celebra Il 3 Gennaio, Immagini E Frasi Sulla Salute,

Riguardo l'autore

Rispondi

*

captcha *

Call Now Buttonchiama ora
ok energia
invia