L'energia più vicina a te
    800 892 954

la storia del calcio

A tale proposito è necessario dividere il campo, longitudinalmente, in parti uguali e disporre, in ogni zona, un giocatore per la linea...Leggi, La tecnica calcistica è l'insieme dei movimenti con o senza la palla che vengono attuati durante una partita, nella quale il primo obiettivo è il possesso della palla, il secondo la difesa e la riconquista del pallone. Tra i più famosi furono Walter Crociani e Romeo Anconetani, poi diventato presidente del Pisa. Lo stesso vale per la Francia dove esistono però alcune situazioni spinose (specie a Parigi e Marsiglia). Il fattore campo, anche per la bravura dell'arbitro inglese Taylor, ebbe un'importanza solo relativa, mentre risultò decisiva la presunzione degli interpreti del calcio totale, che pensavano di essere troppo forti per qualsiasi avversario. Esso è composto da otto membri che si riuniscono ogni anno in una località britannica, in omaggio al paese dove furono gettate le basi del calcio moderno. Il 'calcio totale' del tecnico Rinus Michels prevedeva infatti una completa intercambiabilità di funzioni fra i giocatori in campo: persino il portiere poteva usare i piedi e uscire dall'area per partecipare alla manovra. Nella stessa stagione, a scopo sperimentale, vengono effettuati 36 esami delle urine su giocatori della serie A e 20 su giocatori della serie B. Gli esami condotti evidenziano una percentuale di circa il 20% di positività alle amfetamine e lo stesso per quanto riguarda gli alcaloidi. Lo stesso Herberger rispose, almeno parzialmente, al grande interesse suscitato dalla vittoria dei calciatori tedeschi riguardo ai metodi di allenamento adottati, in un film didattico apparso qualche anno più tardi. Campbell, rigido difensore di quella impostazione. Di conseguenza, infinite sono le varianti, frequenti i ritorni al passato (la difesa a tre è la rivisitazione del sistema), ma l'ultima vera rivoluzione resta, per ora, quella olandese degli inizi degli anni Settanta. Nei college inglesi, questa fase caratterizzata da un gioco esclusivamente individuale venne chiamata dribbling game. Questo inizialmente era di colore marrone, tipico del cuoio; poi, anche per esigenze di riprese televisive, ha subito alcune varianti: è diventato a spicchi bianchi e neri nel 1970, tricolore in occasione dei Mondiali di Francia 1998. Negli stessi giorni Juventus e Vicenza si contendevano un promettente centravanti, Paolo Rossi. Tuttavia, il gentlemen's agreement, non fu più in grado di governare l'andamento degli incontri quando essi si fecero altamente competitivi e il pubblico divenne più numeroso e sovente tumultuoso. Il 17 ottobre viene convertito in legge, ma durante il dibattito in Parlamento una serie di emendamenti ne hanno attenuato la severità. In qualche caso, tali imprese hanno visto nel calcio il veicolo decisivo per incrementare le proprie entrate tradizionali (abbonamenti televisivi e pubblicità), come BSkyB in Inghilterra, o per sviluppare congiuntamente con i club nuovi prodotti e servizi (canali tematici, portali Internet, servizi new media), come Granada e NTL sempre in Inghilterra. Il 2 marzo 1955 ‒ data di nascita ufficiale ‒ le 29 Federazioni europee aderenti all'UEFA ne approvarono lo statuto, confermarono il danese Schwarz alla presidenza e completarono l'esecutivo con l'ingresso del tedesco Peco Bauwens, del greco Constantin Constantaras e dell'austriaco Alfred Frey (che sostituì il compatriota Gero, nel frattempo scomparso). I loro contenuti essenziali possono essere così sintetizzati:1. Il dato aggregato nasconde situazioni molto diverse da paese a paese. Le decisioni del 1925 comportarono rilevanti conseguenze tattiche che, inizialmente, furono avvertite solo in Inghilterra dove l'allenatore Herbert Chapman rivoluzionò lo schema di gioco con l'adozione del cosiddetto 'sistema'. Nel 1994, seguendo l'esempio dell'Inghilterra e di numerosi altri paesi, anche in Italia la vittoria viene premiata con tre punti (rimane un punto per il pareggio).FuorigiocoIl regolamento del 1863 prevedeva il fuorigioco totale: si trovava in tale posizione il giocatore che, in qualsiasi zona del campo, fosse più vicino al limite di fondo campo avversario rispetto alla palla nel momento in cui questa veniva calciata in avanti da un compagno. La tradizione vuole che quando uno studente di quel college, William Webb Ellis, nel 1823, percorse tutto il campo con il pallone fra le mani, sino a violare la linea di fondo avversaria, nacque il gioco che dal nome del college si chiamò appunto rugby e che già nel 1842 varò il suo regolamento ufficiale.Forse anche per emulazione, qualche anno dopo, nel Trinity College di Cambridge, venne redatto un primo codice calcistico. Scopri La storia del calcio in 50 ritratti di Condò, Paolo, Aurelio, M.: spedizione gratuita per i clienti Prime e per ordini a partire da 29€ spediti da Amazon. Infatti, la vittoria toccò alla Svezia, trascinata dai gol del centravanti Gunnar Nordahl e dalla creatività di Gunnar Gren. Ne trasse giovamento la fase offensiva, mentre i difensori non riuscirono ad adeguarsi alla nuova impostazione di gioco. Dopo un vittorioso ma stentato esordio contro il modesto Cile, infatti, l'Inghilterra fu battuta ed eliminata contro ogni previsione dagli Stati Uniti, una formazione di dilettanti senza pretese. Il passaggio alla nuova impostazione tattica non era ancora completato, che già si cominciò ad apportare correzioni e adattamenti al modulo originario. Il calcio in Brasile ha un'importanza così abnorme da trasformare una sconfitta in un lutto nazionale, come accadde quando la vittoria dell'Uruguay sul Brasile a Rio de Janeiro nel Mondiale del 1950 spinse diverse persone al suicidio.Assai più violento il tifo argentino, dove il folclore è coloratissimo e chiassoso ma le rivalità fra club sono esasperate e talvolta sfociano in fatti di sangue. Far disputare gare a ragazzi dalla tecnica individuale ancora molto rudimentale è, a differenza di quanto ritenevano molti allenatori del passato, un metodo assolutamente consigliabile. Morirono 31 persone: i giocatori Valerio Bacigalupo, Aldo Ballarin, Dino Ballarin, Emile Bongiorni, Eusebio Castigliano, Rubens Fadini, Guglielmo Gabetto, Roger Grava, Giuseppe Grezar, Ezio Loik, Virgilio Maroso, Danilo Martelli, Valentino Mazzola, Romeo Menti, Pierino Operto, Franco Ossola, Mario Rigamonti, Julius Schubert; i tecnici Egri Erbstein e Leslie Lievesley; il massaggiatore Ottavio Cortina; i dirigenti Rinaldo Agnisetta, Andrea Bonaiuti e Ippolito Civalleri; i giornalisti Renato Casalbore, Luigi Cavallero, Renato Tosatti; e i quattro membri dell'equipaggio.Anche se l'eco della notizia si diffuse rapidamente in Italia e nel mondo, non tutti in città ne furono subito al corrente. FuorigiocoUn calciatore si trova in posizione di fuorigioco quando è più vicino alla linea di porta avversaria sia rispetto al pallone sia al penultimo avversario. Il 15 luglio venne approvato lo statuto. Lo spettatore si è abituato, dunque, a tecnologie di ripresa sofisticate, pluralità di punti di osservazione, grafica virtuale, statistiche, replay, moviola, interviste pre- e post-partita, regia personalizzata (TV interattiva), e non è più disposto a rinunciarvi. Particolare scalpore suscitò la tragedia avvenuta a Genova il 29 gennaio 1995: vicino allo stadio di Marassi un giovane tifoso genoano, Vincenzo Claudio Spagnolo, viene ucciso a coltellate da un ultrà del Milan, Simone Barbaglia, fiancheggiato da un gruppo di suoi compagni altrettanto violenti. Una volta in possesso di palla, l'Inter ripristinava le posizioni originarie e in tal modo rendeva più impenetrabile la difesa, ma non penalizzava l'attacco, quando manteneva l'iniziativa del gioco. Questa ultima regola è tuttora in vigore con una sola variante introdotta nel 1990: non è considerato in fuorigioco il calciatore in linea con il penultimo avversario (in genere l'ultimo è il portiere). Il passaggio di Rosetta fu effettuato seguendo un percorso analogo a quello di De Vecchi: un trasferimento alla conceria Aimone-Marsan di Torino con l'identico stipendio e la promessa di un sostanzioso contributo spese, integrato da ricchi premi. Né si rivelava un buon rimedio il tentativo di reclutare sotto la bandiera azzurra, conferendo loro la cittadinanza italiana, i migliori oriundi del nostro Campionato (da Sivori ad Altafini). ha fatto la storia del calcio, che ha dato una svolta sociale ad una città che ne aveva tanto bisogno e alla quale lui voleva tanto bene. Nello stesso modo, la prolungata imbattibilità di Zoff e della difesa italiana fu interrotta, dopo 46 minuti della partita inaugurale, non a opera di un'avversaria già affermata, ma dalla rappresentativa di Haiti, pittoresco esempio dello sconosciuto calcio caraibico. Il 25 novembre 1953, nello stadio imperiale di Wembley, davanti a 100.000 inglesi ammutoliti, l'Ungheria si impose per 6-3 con tripletta di Hidegkuti (arretrato, ma non troppo), doppietta di Puskas e gol di Bozsik, i suoi tre fuoriclasse. s.le m. inv. Proprio mentre l'Olanda stava imponendo al mondo un calcio nuovo, la vecchia e collaudata ricetta italiana ("primo, non prenderle") si proponeva ancora come la più affidabile. In sede di allenamento, pertanto, non appena l'atleta è in grado di padroneggiare le strutture di base del processo motorio, occorre che l'esecuzione venga gradatamente velocizzata, così come è necessario incoraggiare i principianti all'uso del dribbling, perché tale gesto tecnico, oltre a offrire una notevole soddisfazione personale, assume un'importanza fondamentale nel calcio moderno.È deleterio, invece, ai fini di una completa formazione dei calciatori, pretendere dai giovani atleti la ricerca spasmodica del cosiddetto 'collettivo', per cui essi, non appena entrati in possesso del pallone, non hanno altra preoccupazione che di passarlo al compagno, magari prestabilito dagli schemi dell'allenatore: in tal modo si rischia di uccidere la fantasia, la creatività, il divertimento e il piacere di giocare.Infine, se non è raccomandabile assegnare subito un ruolo fisso al giovane principiante e addestrarlo esclusivamente in funzione di esso, bensì abituarlo ad alternanze e variazioni di posizioni e di ruoli per sviluppare qualità e attitudini polivalenti, è però auspicabile che, quando egli abbia accresciuto il proprio bagaglio tecnico e la capacità di agire nelle varie zone del campo, si passi a forme di addestramento aventi l'obiettivo di raggiungere la massima perfezione nell'esecuzione dei compiti e delle azioni tipiche del ruolo per cui è più predisposto. Anche in una ricostruzione breve e sommaria, appare però fondamentale, nonché storicamente corretto, procedere a una suddivisione preliminare. Sconfitta dalla Svezia nel debutto a San Paolo, l'Italia cedette in fretta il suo titolo e per il calcio azzurro si aprì, sino alla vittoria nei Campionati europei del 1968, un lungo periodo privo di vittorie, che lo vide passare dal ruolo di protagonista del panorama internazionale a quello di modesta comparsa.L'epopea sfortunata della Grande UngheriaIl Mondiale del 1950 fu dominato dal Brasile, che arrivò in finale battendo con punteggi nettissimi tutti gli avversari, ma non riuscì poi a conquistare il titolo. I club inglesi vengono per alcuni anni estromessi dalle competizioni internazionali, fino a quando non avranno messo a freno i loro tifosi. Un decisivo contributo al trionfo inglese venne, però, come abbiamo visto, dalla generalizzata propensione del calcio mondiale di quegli anni a favorire i padroni di casa. Nelle gare ufficiali è consentita la sostituzione di non più di tre calciatori. Negli ultimi decenni si è progressivamente ricorso a mezzi proposti dalla moderna farmacologia. In tempi ancora più antichi veniva praticato in Cina, con il nome di tsu ciu (calcio palla). Quel giorno l'assemblea straordinaria della Federazione argentina, allargata ai delegati di Brasile, Cile e Uruguay, decise all'unanimità di dar vita alla Confederazione, costituendo una Commissione per la realizzazione pratica del progetto. 2). Juventus La Storia del Calcio 10, contestata e disattesa dai club a partire dal 1996) è stata autorizzata la vendita collettiva dei diritti da parte delle Leghe o delle Federazioni. La linea britannica, tesa a fare del torneo olimpico un vero confronto mondiale, si affermò, com'era logico, nei Giochi del 1908, ospitati a Londra, che segnarono l'ingresso ufficiale del calcio nel programma del CIO. Inoltre, è stato proprio il mezzo televisivo a ideare nuove manifestazioni. È la gara, e soltanto la gara, che riesce a dare un significato ai movimenti tecnici: l'intervento puntuale e tempestivo dell'allenatore nel far rilevare l'errore commesso dal singolo giocatore ha un valore didattico determinante e contribuisce a far meglio comprendere all'allievo l'importanza dell'addestramento tecnico.È importante, inoltre, che l'istruttore si sforzi di far acquisire ai suoi allievi la capacità di eseguire i vari gesti tecnici con entrambi i piedi e alla massima velocità possibile. 2527), Olanda (sentenza del Tribunale di Rotterdam del 9 settembre 1999) e Germania (per le Coppe europee: sentenza della Suprema Corte Federale dell'11 dicembre 1997) si è stabilito che i diritti appartengono ai club. Il successo delle competizioni di club diede all'Europa il decisivo impulso ‒ sempre su iniziativa francese ‒ per dotarsi di un Campionato continentale, che aveva avuto un precedente, prima della guerra, nella Svelha Cup, o Coppa Internazionale. La diagonal si ispirava al sistema inglese, ma con una particolare attenzione alla manovra sulle fasce laterali, dove terzino e ala operavano in tandem, spostando poi il gioco sul centro (da qui il nome di diagonal). Le misure suggerite dal giudice Taylor per garantire la sicurezza negli stadi dopo la tragedia di Hillsborough, infatti, hanno portato alla trasformazione degli stadi inglesi in moderne strutture polifunzionali, alla nascita della Premier League e all'impennata dei fatturati dei club inglesi.Oltre che in Inghilterra (Public order act 1986, Football spectators act 1989, Football offences and disorder act 1999, Football disorder act 2000), anche in Francia (l. 16 luglio 1984, nr. L'avvento dell'URSS, estremamente competitiva negli Europei (prima e seconda alle due edizioni iniziali) e nel cui solco si ponevano quasi tutte le formazioni dell'Est europeo, nonché il ritorno degli inglesi e dei tedeschi, naturalmente portati a un gioco ad alto ritmo, andavano però determinando una nuova tendenza, che avrebbe raggiunto il suo culmine nei Mondiali del 1966, da ricordare per molti motivi. Il punto più alto della storia calcistica della Danimarca coincide con l'inaspettata conquista del Campionato d'Europa del 1992, celebratasi allo Stadio Nye Ullevi di Göteborg a spese della favoritissima Germania. 376 in merito alla 'Disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping', che stabilisce principi innovativi nel settore, infatti con questa legge "la somministrazione o l'assunzione di farmaci o di sostanze biologicamente o farmacologicamente attive e l'adozione o la sottoposizione a pratiche mediche non giustificate da condizioni patologiche ed idonee a modificare le condizioni psicofisiche o biologiche dell'organismo al fine di alterare le prestazioni agonistiche degli atleti" diventa reato penale. Già nel 1410 un anonimo poeta fiorentino, cantando le glorie e le bellezze della città, accennava a una popolarissima forma di divertimento che veniva espressamente chiamata 'gioco del calcio'. Specie in Italia il dibattito fra difesa a uomo e difesa a zona assunse toni accesi, come si era verificato anni prima tra i fautori del metodo e quelli del sistema. Partiti con l'appoggio dell'entusiasmo popolare, gli azzurri furono accolti al loro ritorno all'aeroporto di Genova, dal lancio di pomodori, da parte di una folla inviperita. Nel novero delle trentadue squadre ammesse vi sono state tutte le nazioni storiche, cioè le vincitrici di una o più edizioni precedenti: il Brasile con quattro titoli (1958, 1962, 1970, 1994), l'Italia (1934, 1938, 1982) e la Germania (1954, 1974, 1990) con tre, l'Uruguay (1930, 1950) e l'Argentina (1978, 1986) con due, l'Inghilterra (1966) e la Francia (1998) con uno.Certo, quella del calcio non è stata un'evoluzione indolore. Si sviluppava invece la tendenza generalizzata a inserire nel programma di allenamento dei calciatori nuove elaborazioni di metodiche in uso in altri sport quali isometria, body-building, power-training, naturalmente adattate alle esigenze del calcio.Nel 1966, a Londra, la finale del Campionato del Mondo vide contrapposte Inghilterra e Germania Occidentale, le due nazionali che già da alcuni anni venivano giudicate le tipiche rappresentanti del calcio cosiddetto atletico. Gerarchie tecniche che sembravano consolidate subivano bruschi ridimensionamenti: le sole nazioni detentrici ciascuna di due titoli mondiali, Italia e Uruguay, erano state escluse entrambe dalla fase finale eliminate da squadre prive di una grande tradizione calcistica, rispettivamente l'Irlanda del Nord e il Paraguay. 78, e provvedimento dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato del 1° luglio 1999, nr. Questa alternanza deve manifestarsi sia nella successione delle varie forme di attività nel corso della seduta, sia nella successione delle varie sedute. Una direttiva dell'Unione Europea ha imposto ai paesi membri di definire gli eventi di rilevanza generale, la cui visione deve essere accessibile a tutti: partite della nazionale; fasi finali delle maggiori competizioni mondiali; eventi simbolo a livello nazionale come, per es., la finale della Coppa di Inghilterra.Infine, la TV ha cambiato l'organizzazione e la struttura dei club: la figura dell'addetto stampa ha lasciato il posto a quella del responsabile dell'area comunicazione. In alternativa, i club stanno cercando di aumentare le proprie entrate, specie attraverso lo sviluppo in chiave 'globale' di alcuni aspetti del business calcistico che appaiono ancora marginali, o quantomeno riservati a un numero esiguo di club: lo sfruttamento commerciale degli stadi, la valorizzazione dei marchi dei club, la quotazione in Borsa, l'integrazione con aziende dell'entertainment. Tra il 1990 e il 2000 i club inglesi hanno investito 1070 milioni di sterline nel miglioramento degli stadi, che sono diventati per molte società fonti di reddito assai importanti. Nell'aprile 2000, i quotidiani italiani pubblicano, con molto rilievo, la notizia di un'inchiesta, avviata dalla Procura della Repubblica di Roma, sulla documentazione in base alla quale il calciatore argentino Juan Sebastian Verón ha ottenuto nel settembre 1999 la cittadinanza italiana. Nell’antica Grecia il calcio era noto come episkyros (giocato con i piedi), mentre nell’antica Roma veniva chiamato harpastum (piede-palla). Juventus La Storia Del Calcio, Torino. Le notizie che arrivavano in Europa sul calcio sudamericano erano vaghe e contraddittorie. 21), Germania (Rundfunkstaatsvertrag 31 agosto 1991, art. Così, la finale con gli olandesi, che avevano sconfitto nettamente il Brasile, divenne la sfida ultima fra il calcio conservatore e quello della 'grande riforma', o almeno fu interpretata in quest'ottica da una critica sempre pronta a proporre nette contrapposizioni più che a mettere in rilievo come il progresso, anche nel calcio, si attui a piccoli passi e con infinite mediazioni. Il calcio fiorì inizialmente nello Stato paulista e coinvolse soprattutto la popolazione bianca. Al ritorno dell'Italia ai vertici mondiali si accompagnò, infatti, un momento assai felice dell'Argentina sotto la spinta decisiva del suo fuoriclasse Diego Maradona, l'erede naturale di Pelé. L'occasione tanto attesa furono i primi Campionati del mondo del dopoguerra, ospitati nel 1950 in Brasile, i primi che l'Inghilterra decise di onorare con la sua partecipazione.Guidati da un singolare commissario tecnico, Walter Winterbotton, che non aveva contatti diretti con i giocatori, gli inglesi erano reduci da una serie di clamorosi successi. s.le m. inv. Rafforzata da successive adesioni, la FIFA riuscì a convincere le federazioni britanniche a entrare a far parte del nuovo organismo nel 1905. Inoltre il 'quarto ufficiale' coadiuva l'arbitro, su richiesta dello stesso, in tutte le funzioni burocratiche prima, durante e dopo la gara, e infine lo assiste nella procedura delle sostituzioni dei calciatori durante la partita. Fu colta di sorpresa, invece, dalla strepitosa rimonta degli avversari. Pedernera, Labruna, Moreno formavano un trio insuperabile per qualità ed efficacia. Bearzot lo volle unire alla squadra sfidando le ire dei benpensanti e le critiche dei tecnici, che lo ritenevano irrimediabilmente arrugginito dalla forzata e prolungata inattività. Calcio di rinvioÈ accordato quando il pallone, giocato per ultimo da un calciatore della squadra attaccante, ha interamente superato la linea di porta, sia a terra sia in aria, senza peraltro entrare in porta.17. Ciao Diego".Anche Francesco Totti manda un messaggio per ricordare Diego Armando Maradona. È comunque da questa formula che partono i due schemi gioco destinati alla massima diffusione nel periodo fra le due guerre: il 'metodo' e il 'sistema'.Il 'metodo' e il centromedianoChiaramente ispirato alla piramide, il metodo venne anche chiamato 'modulo a W', perché la disposizione dei giocatori in campo disegnava due W poste l'una sull'altra. In conseguenza di tali riscontri, nel maggio, la Commissione di appello federale assolve società, allenatore e medico sociale ritenendo i campioni esaminati manomessi da personaggi esterni, non identificati.Nel 1964 il Consiglio federale della FIGC decide una serie di innovazioni, tra cui il sorteggio al termine della gara, in presenza dell'arbitro, per stabilire l'effettuazione o meno del controllo antidoping, e il deferimento alle Commissioni disciplinari solo dopo il risultato delle seconde analisi. L'armistizio e la fase finale della guerra al fianco degli Alleati avevano evitato all'Italia le sanzioni riservate ai paesi vinti e che alla Germania erano costate l'esclusione dalle Olimpiadi del 1948. Malgrado siano partiti in forte ritardo rispetto alle scuole tradizionali, movimenti calcistici considerati minori hanno già raggiunto una notevole competitività sul piano dei risultati. Da allora, vi è stato solo un paziente lavoro di perfezionamento e di adattamento, ma nessuna intuizione veramente originale. Quasi a significare la sua rottura con il passato, portava sulla maglia il numero 14, non identificandosi in nessuno degli undici ruoli tradizionali. La stessa logica ha ispirato, in Italia, la recente approvazione di nuove misure anti-violenza (l. 19 ottobre 2001, nr. Tale dato è confermato da una ricerca realizzata in Italia nel 1999 da Forces, secondo la quale il 53% delle aziende che scelgono di utilizzare lo sport come veicolo promozionale optano per il calcio.Il termine 'sponsorizzazione' viene comunemente usato in senso assai ampio. Già nel 25° secolo a.C., l'imperatore cinese Xeng Ti obbligava gli uomini del suo esercito a praticare, fra i vari esercizi di addestramento militare, un gioco imperniato sul possesso di un oggetto sferico, molto simile a un pallone di oggi, formato di sostanze vegetali, tenuto insieme e ammorbidito in superficie da crini annodati (secondo una versione più poetica, da soffici capelli di fanciulla). Cruijff lasciò l'Olanda, chiudendo la sua carriera in nazionale senza quei successi che la sua classe e il suo talento naturale avrebbero sicuramente meritato. Nel corso di questa sua prepotente ascesa, il calcio ha dovuto pagare prezzi molti alti. Secondo uno studio condotto nel 2001 da Oliver & Ohlbaum Associates, il 43% del mercato europeo delle sponsorizzazioni sportive, pari a 5,5 miliardi di euro nel 2000, è stato destinato al calcio. Tabella 1Le regole principaliTerreno di gioco. Ai Mondiali d'Inghilterra del 1966, infatti, il calcio italiano si era presentato con giustificate ambizioni. Il rendimento della nazionale azzurra, dopo il Messico e le polemiche che ne erano seguite, aveva subito una brusca flessione. Cruciani e Trinca offrivano compensi a tesserati in cambio di notizie su risultati sicuri su cui scommettere cifre ragguardevoli, ma l'inganno non sempre riusciva e i due finirono per accumulare debiti per quasi 200 milioni.

Arianna Alessi Biografia, Incidente Anagni Ora, L'uomo D'acciaio Sequel, Il Libro Nero Del Vaticano Nuzzi Amazon, Meteo Livorno Oggi, Le Tue Serie Tv In Streaming, Do/si Accordo Chitarra,

Riguardo l'autore

Rispondi

*

captcha *

Call Now Buttonchiama ora
ok energia
invia